Skip to main content
La stagione sta per finire. I 5 segreti per assicurarti il contratto per il prossimo anno ed essere il lavoratore imperdibile

La stagione sta per finire. I 5 segreti per assicurarti il contratto per il prossimo anno e diventare il lavoratore “imperdibile”!

Per chi lavora in hotel in questo periodo si pensa all’inverno o addirittura alla prossima estate. 

Ecco svelati i tre segreti per essere assunto già per la prossima stagione! 

L’estate sta finendo e un anno se ne va. E’ malinconico ma è così!

Sia che tu abbia avuto esperienze di lavoro positive che negative, è difficile dimenticare la stagione lavorativa in albergo.

Ospiti, colleghi, amici conosciuti fuori dal lavoro sono ricordi che porterai con te e che ormai fanno parte della tua professione.

Sarà stata una stagione impegnativa come di solito è per chi lavora in hotel come noi, e adesso sarai stanco. E’ nomale, i ritmi sono molto alti e ci vuole il fisico e la passione per reggere un certo carico di lavoro.

Ma non ti puoi rilassare troppo, perchè devi pensare al futuro. Le stagioni finiscono così come i contratti non è detto che ti venga rinnovato.

Le cose cambiano velocemente e quello che ieri era sicuro oggi non lo è.

Ma tu puoi fare tanto affinchè le situazioni girino a tuo favore.

Sto per svelarti i segreti per diventare il collaboratore che tutte le aziende vogliono e di cui tutte le aziende non possono fare a meno. Quello che ogni capo sogna e che vorrebbe nel suo team. Il collaboratore imperdibile! 

La mia esperienza mi ha insegnato questo e adesso voglio rivelarlo a te che stai leggendo!

Vuoterò il sacco GRATIS per te! Sei pronto? Via!

  • Sii attivo e produttivo

La maggior parte dei dipendenti cercano di lavorare meno possibile. E fanno la fine del topo nella trappola. Se non vuoi fare anche tu la stessa fine devi comportarti in un modo diverso! Inizia per primo e finisci per ultimo! Non significa che devi fare lo schiavo “aggratis” ma che devi mostrare buona volontà, impegno, dedizione ed entusiasmo! Sii disponibile quando c’è da fare qualcosa che nessuno vuole fare, soprattutto quando la deve fare il tuo capo. Essere disponibili e volenterosi aumenterà la fiducia che gli altri hanno in te. Ti aiuterà ad acquisire esperienza e a farti percepire dagli altri come affidabile e volenteroso!

  • Mettiti in mostra

Non ho detto che devi fare la prima donna, ma essere te stesso e lasciare che gli altri percepiscano e vedano il tuo operato. Dài valore a quello che fai e soprattutto fallo vedere agli altri. Distinguiti in meglio in tutto e per tutto. Cura la tua immagine, tieni sempre la tua divisa o il tuo abbigliamento in perfetto ordine. Sorridi, saluta cordialmente colleghi e ospiti, sii fresco e di buon umore, ama quello che fai e mostra la tua passione. Incarna il ruolo che hai sia dentro che fuori. Non tirarti indietro quando c’è da esprimere la propria opinione o da svolgere un compito. Non avere paura di sbagliare: solo chi non fa non sbaglia mai. Ma allo stesso tempo si comporta “da clandestino” e non ha un futuro. Chi invece fa un passo avanti e si mostra volenteroso, anche se sbaglierà, sarà apprezzato! Fatti venire idee per migliorare il lavoro, la produttività o l’efficienza. Stai sicuro che questo ti farà acquisire punti. Tanti punti!

  • Cura il tuo brand personale

Non significa che devi andare in giro mostrando i tuoi gradi e le tue stellette, ma di dimostrare ai colleghi che sei capace di svolgere il tuo ruolo. Mostrati come un esperto nella tua professione. Se sei un receptionist, crea nuove procedure e proponile, se sei uno chef testa nuovi piatti, nuovi ingredienti, nuove cotture o proponi miglioramenti nel menu. Informati e formati. E’ fondamentale se vuoi trovare lavoro e andare avanti nella carriera! Quando i tuoi capi dovranno scegliere un collaboratore per la stagione successiva, non potranno non pensare a te!

  • Progetta lo sviluppo della tua carriera

Scrivi un obiettivo di carriera che sia specifico e tempificato. Ad esempio: voglio diventare direttore d’albergo entro 10 anni. Ti sembrerà un tempo lungo, ma ti assicuro che molte persone sopravvalutano quello che possono fare in un mese e sottovalutano quello che possono ottenere in 10 anni. Specifica che tipo di albergo, in che nazione, se di catena o no. Non è importante sapere subito COME ci arriverai, ma è importante sapere COSA vuoi. Quando mi capita di chiedere: “Che lavoro vuoi svolgere?” nel 95% dei casi la risposta è: “Non lo so. Qualunque cosa!” oppure “Non so cosa voglio fare. Di sicuro so cosa NON voglio fare!”. Purtroppo se ti dài queste risposte, è proprio difficile trovare lavoro. Seneca diceva: “Non c’è vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare.” Ecco, questa metafora esprime il concetto alla perfezione. Una volta che hai scritto il tuo obiettivo di carriera, inizia a scrivere i sotto obiettivi chiedendoti: “Se voglio essere Direttore d’Albergo, di quali competenze e capacità ho bisogno?”. Fatti una lista di capacità e competenze, poi inizia a cercarle. Ad esempio un Direttore d’Albergo deve conoscere almeno l’inglese. Tu non lo conosci? Prendi un aereo e trasferisciti all’estero per qualche mese, oppure segui un corso d’inglese… Chiaro il concetto?

  • Tieniti aggiornato e informato sull’azienda e sul mercato del lavoro

Tu fai parte del mondo del lavoro e per poterti muovere bene devi conoscere il mondo di cui fai parte. Informati sulle aziende, quali evoluzioni ci sono nel mondo del lavoro, chi assume e che novità ci sono all’interno del tuo hotel o in quelli della stessa catena. Esistono tanti siti per trovare lavoro nel turismo. Io gestisco www.lavoronelturismo.it, ma ne esistono tanti altri. E molti di questi, compreso Lavoro nel Turismo, offrono servizi gratuiti per ricevere automaticamente le offerte di lavoro. Questo ti aiuterà a capire come si muove il mercato del lavoro, quali sono le novità per la tua professione specifica, cosa viene richiesto dai recruiter e cosa puoi imparare per sviluppare la tua carriera.

Come vedi c’è tanto che puoi fare, basta volerlo e agire!

So che a fine stagione ti viene difficile mettere in atto tutti questi suggerimenti. Ovviamente non è troppo tardi (a meno che il tuo hotel non chiuda proprio domani!), ma di sicuro questi consigli ti saranno utili per tutte le stagioni che affronterai d’ora in poi! 

Ovviamente dopo una stagione intensa, una vacanza ci sta! Ma appena ricaricate le batterie, riparti subito. Chi si ferma è perduto!

 

10 thoughts on “La stagione sta per finire. I 5 segreti per assicurarti il contratto per il prossimo anno e diventare il lavoratore “imperdibile”!

  1. Il lavoro ben fatto e quello che ti piace se vai a svolgere il tuo ruolo senza un minimo di partecipazione a cosa servono consigli su come voler di nuovo il posto di lavoro. Questo è una mia personale opinione.
    Mauro

    1. Ovviamente si, Mauro. Alla base c’è passione, professionalità, voglia di crescere e migliorarsi. Con queste prerogative trovare lavoro sarà più facile. Ovviamente non basta, è fondamentale sapersi proporre. E’ per questo che ho scritto l’e-book “Professionista del Turismo”!

      Francesco

  2. Si molto interessante i consigli sono più giusti ,ma quando arrivi a 64 anni e molto difficile per lo meno in italia con la mentalità che abbiamo ,non e facile puoi avere tanta esperienza e professionalità ma pochi lo capiscono ,ma io non mollo in attesa di pensione ho ancora voglia di dare e di ricevere comunque grazie .
    Distinti Saluti
    Luciano Catanese.

    1. Complimenti per la tenacia e per la voglia di fare, Luciano! In Italia è difficile, è verissimo!
      Quando riesci a proporti come si deve, sfruttando le tue capacità, l’esperienza e la voglia di dare ciò che hai e ciò che sai, sicuramente è più semplice!

      In bocca al lupo!

      Francesco

  3. Buongiorno il sottoscritto ha 57 anni e non mollo , ho sempre dato il massimo lavorando con devozione e passione e raccogliendo ottimi risultati , non mi son tirato mai indietro in qualsiasi operazione attinente al Solving Problem sulla ristorazione , il mio commento è che oggi il lavoro nel turismo nei vari Hotels o Resorts si va al risparmio sul personale specialmente quando devono assumere dei capi servizi come ad esempio Chef o Maitre con esperienza si preferisce , ad assumere sempre i giovani per risparmiare sul livello di inquadramento ???? E non interessandosi sul servizio da offrire ai clienti …………
    Distinti Saluti

    1. Giovanni, grazie per il tuo commento. Quello che scrivi è molto vero ed è anche molto triste. Le aziende puntano ad abbassare i costi ed è un comportamento normale. Quando vai a fare la spesa o compri la benzina per la tua auto scegli i posti in cui si risparmia, giusto?
      Allo stesso tempo tendi a spendere di più per acquistare i prodotti di cui percepisci un valore più alto. Attenzione: non ho detto che il valore è più alto, ho detto che il valore che percepisci è più alto, ed è totalmente diverso. Se ribaltiamo questo esempio nel mondo del lavoro la domanda sorge spontanea: cosa sta facendo chi cerca lavoro per far percepire il suo alto valore a chi lo assume? La responsabilità per farsi percepire come un professionista del turismo di alto valore è di ogni candidato perchè l’interesse a farsi pagare di più è SUO! Evidentemente se non riesce a farsi percepire come un professionista del turismo di alto valore è perchè non sta facendo abbastanza O non lo sta facendo bene. Che ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *