Skip to main content
chef-trovare-lavoro-turismo-ristorazione

Il segreto di Carlo Cracco che ti fa trovare lavoro come chef e ti fa guadagnare di più!

Come trovare lavoro e guadagnare di più grazie all’esperienza di Cracco & Company!

Trovare lavoro come cuoco è complicato proprio come trovare lavoro in altri ambiti e per altre posizioni. Nella mia attività di tutti i giorni mi capita spesso di ricevere messaggi da parte di cuochi o aiuto cuochi che non riescono a trovare lavoro.

Inviano tanti curriculum ma non riescono ad essere selezionati. Nessuno li chiama, e di conseguenza rimangono senza lavoro. Oppure capita che trovano dei lavori sottopagati, costretti ad orari di lavoro e ad una pressione altissima.

Questo è un peccato, perché basterebbe utilizzare il web, social network, e tanti altri strumenti gratuiti per potersi fare vedere di più e meglio e avere più opportunità di trovare lavoro.

Vediamo quindi come fare, come utilizzare al meglio gli strumenti per trovare lavoro, per te che sei uno chef o un cuoco.

 

Qual è il tuo piatto forte?

E’ proprio  il caso di dirlo: qual è la tua specializzazione?

Ti faccio un esempio. Se sei bravissimo a preparare i primi piatti, sono la tua specialità e ti appassionano, allora punta su quelli!

Lo stesso se ti piace cucinare la carne o il pesce, o magari sei eccezionale nel preparare gli antipasti.

Individuare la tua specializzazione è fondamentale, perché questo ti aiuterà nel far capire al datore di lavoro quanto sei specializzato in quella particolare attività e di conseguenza quanto sei bravo nel fare il tuo lavoro.

Immagina di andare dal medico perché hai un problema alla spalla. Tu vai e chiedi se te lo può risolvere. Lui ti risponde che è capace di risolvere qualunque tipo di problema fisico.

A questo punto a te viene il dubbio, perchè non capisci un po’ di cose.

Com’è possibile che esistono medici specializzati che guariscono la spalla e che studiano per tanti anni e a volte non riescono neppure a risolvere i problemi, mentre il tuo medico è capace di risolvere tutti i problemi fisici?

Tu se hai un problema alla spalla ti rivolgeresti ad un medico specializzato o ad medico generico?

Per essere specializzato devi studiare tanto, applicare tanto, sperimentare, sbagliare trovare soluzioni e risolvere i problemi.

 

Stessa identica cosa succede per gli chef e per i cuochi.

Quindi se tu sei specializzato nei primi piatti piuttosto che nella preparazione della carne o degli antipasti riuscirai trovare più facilmente lavoro.

È vero che adesso molti ristoranti di medio livello cercano cuochi che sappia fare tutto. È normale, perché essendo ristoranti non di altissimo livello non ci si può permettere di pagare tanti cuochi specializzati ognuno in un solo piatto.

Magari è proprio il tuo caso, perché è vero che sai preparare i primi piatti, ma sei bravissimo anche nei secondi di carne di pesce e negli antipasti. E magari sei anche un discreto pasticcere.

Questo è ottimo, è una grandissima capacità da esprimere. Ma al tempo stesso ti ritrovi nella condizione di dover fare tutto perché tu hai detto che sai fare tutto!

E quindi ti verrà richiesto più sforzo, più tempo ma sicuramente non ti verrà offerto uno stipendio molto più alto in rapporto al lavoro in più che svolgerai! Questo è un problema sì o no?

 

Quindi cosa puoi fare?

Non dico che se sei specializzato nei primi piatti non devi più toccare una griglia per la carne o usare più il forum per preparare il pesce, nemmeno se sei specializzato nei secondi piatti non devi più preparare gli antipasti.

Allo stesso tempo inizia a farti vedere sul curriculum, sul web, o parlando con colleghi o con i potenziali datore di lavoro come specializzato nel fare una cosa. Una cosa soltanto. Magari sei capace di fare tutto, ma farti vedere esperto solo in una specialità è meglio!

Hai presente Carlo Cracco? Lui è capace di cucinare qualunque piatto, ma è famosissimo per il suo uovo: come lui nessuno è capace di prepararlo!

Questo ti aiuterà per essere percepito come specializzato per fare una cosa. Come fai tu, non la fa nessuno.

Adesso ti chiederai: “Se io mi faccio vedere come capace a fare una sola cosa, specializzato soltanto in quella, non mi chiameranno per fare altro se non quello!”.

Questo è vero solo in parte. Se tu chiedi ai tuoi colleghi in cosa sono specializzati, molto probabilmente tutti ti diranno che sanno fare tutto!

Quindi in questo caso tu sarai totalmente uguale agli altri sceglieranno soltanto in base al prezzo quindi in base allo stipendio che chiederai. Il più basso vince. Qui troverai a fare tanto e a guadagnare poco.

E’ questo quello che vuoi?

Credo proprio di no!

 

Come puoi trovare lavoro e guadagnare di più?

La parola d’ordine è saper comunicare bene. Lo so che sei abituato a stare dietro i fornelli, che la tua passione è la cucina e non il web, che preferisci avere a che fare con coltelli e ingredienti ricercati, piuttosto che con link e hashtag.

Ti capisco e mi permetto di provare ad mettermi nei tuoi panni.

Di solito chi lavora in cucina non ama stare davanti il computer a postare sui social.

Ma tu sei diverso. Tu sei un “Professionista del Turismo”! Tu vuoi trovare lavoro, vuoi essere visto come uno chef straordinario. E se lo sei perchè non dirlo a tutto il mondo?

E come puoi dirlo? Tramite il web e in particolare i social ti danno una grossa mano!

Perchè i top chef in Italia e nel mondo guadagnano tanto?

Perchè hanno notorietà a prescindere dal talento, che sicuramente hanno. Non è questo il momento nè il luogo per discutere sul talento dei vari Gordon Ramsay, Carlo Cracco o Joe Bastianich. Anche perchè io non sono esperto di cucina e non ho le capacità per affrontare l’argomento.

Ma so che farsi vedere, mostrare il proprio talento non soltanto sul curriculum, è fondamentale per essere percepiti come esperti.

Immagina se sulla tua pagina Facebook, sul tuo canale Youtube o sul tuo profilo Instagram ci fossero centinaia (meglio se migliaia) di persone che ti seguono, interagiscono, commentano sui tuoi contenuti. Non sarebbe un buon bigliettino da visita per trovare lavoro e farsi anche pagare di più?

Non fare il timido e non essere pigro! In fondo sei spesso collegato su Facebook, commenti gli stati dei tuoi amici e dei colleghi, pubblichi le foto delle tue serate e magari quelle a lavoro.

E allora perchè non farlo in maniera più sistematica, assidua e con il chiaro intento di farti vedere sui social e far capire a chi ti segue che sei bravo nel tuo lavoro?

Una foto con un tuo piatto, con il tuo staff, piuttosto che una tua discussione su un ingrediente, un tuo punto di vista sul grado di cottura di un alimento.

E poi i video! Mettici la faccia! Racconta con la tua voce come si prepara un piatto, qual è il tuo cavallo di battaglia, racconta di avere un ingrediente o un procedimento segreto, non svelarlo ma fai intendere che ce l’hai!

Hai mai visto i video di Salt Bae? Un macellaio che con tanto di occhiali scuri, taglia le costate di vitello e griglia gli hamburger, e ha fatto del suo gesto di salare la carne in una maniera inconfondibile, il suo segno distintivo.

Salt Bae - trovare lavoro nella ristorazione
Da Business Insider

 

OK! Ma questo a cosa mi serve per trovare lavoro?

Tu sai che chi cerca il personale lo cerca soprattutto sui social?

Facebook, Youtube o Instagram sono strumenti potentissimi per chi cerca il personale. E sono utilizzatissimi dai datori di lavoro e dai selezionatori.

 

Vuoi ricevere GRATIS i miei consigli per trovare lavoro?

Clicca sul tasto che trovi sotto!

 

acquista adesso professionista del turismo

 

E tu, se vuoi essere trovato, devi esserci e devi sfruttarli a tuo favore!

Chi si occupa di selezione, prima analizza i CV ricevuti e poi naviga Facebook, LinkedIn, e nei casi del personale di cucina Instagram e Youtube. Sì, perchè oltre a Facebook, sia Youtube e che Instagram si prestano moltissimo per comunicare il lavoro di chi lavora in cucina (e in sala).

 

Inoltre Instagram ti dà anche la possibilità di inserire gli hashtag, che sono parole chiave che si mettono dopo il cancelletto (#) e che servono per farsi trovare.

Ad esempio: se tu hai postato una foto di un piatto di spaghetti ai ricci di mare, insieme alla foto puoi scrivere gli hashtag come:

#spaghetti #pasta #ricci #riccidimare #spaghettiairicci #cucina #mediterraneo #cucinamediterranea #pesce #chef #cuoco #cuoco #gourmet #lavoro #cercolavoro #ristorazione #ristorante #f&b #foodandbeverage e via dicendo…

 

 

Queste parole chiave sono utilizzate da chi cerca personale e magari sta cercando personale. Se tu hai pubblicato una foto con hashtag come questi sarà più semplice farsi trovare e soprattutto farsi vedere come un bravo professionista. A maggior ragione se il tuo profilo è seguito e ci sono commenti positivi alle tue foto! Ovviamente interagire con pagine di aziende per cui vorresti lavorare, commentare le foto di colleghi, essere attivi sui social network aiuta tantissimo!

Su LinkedIn, poi, esistono i gruppi nei quali puoi esprimere la tua opinione e grazie a questa hai l’occasione perchè chi legge, pensi: “Questa persona esprime opinioni giuste e si vede che è un esperto! Potrebbe essere proprio la persona che sto cercando!”.

Oggi chi cerca personale lo trova proprio cercando tramite gli hashtag e monitorando i gruppi di LinkedIn e le pagine Facebook, non soltanto ricevendo i curriculum.

Per carità, il curriculum è importante! Ma è solo uno strumento che se utilizzato da solo non sempre ti porta i risultati che vuoi e che meriti.

Oltre a scrivere bene il CV, è fondamentale utilizzare i social per farsi notare.

In fondo, se ci pensi fare qualche foto, un video o una diretta, o ancora meglio pubblicare una storia! Non ti costa tanto, ma puoi guadagnarci parecchio!

Vuoi scoprire come utilizzare i social per trovare lavoro?

Clicca qui, inserisci i tuoi dati e scarica GRATIS il primo livello di “Professionista del Turismo” 

 

acquista adesso professionista del turismo

2 thoughts on “Il segreto di Carlo Cracco che ti fa trovare lavoro come chef e ti fa guadagnare di più!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *